frittura_di_paranza

Saremo presenti con il nostro stand allo Street Food Fest 2016

IL FRITTO DI PARANZA UNISCE IL MEDITERRANEO
Se c’è un piatto che unisce più di tutti le sponde del Mediterraneo è sicuramente il fritto misto o frittura di paranza, presente in vari modi in tutte le cucine, dal Libano alla Camargue, e reinterpretato ovunque dallo chef stellato all’ultima trattoria popolare.
E’ una frittura di pesce di piccolo taglio e prende il nome dalla paranza, che è una tipica barca per la pesca a strascico comunemente impiegata dalle marinerie italiane. È’ di solito fatta con merluzzetti, triglie, sogliolette, suace, ma possono esservi anche altre varietà di pesce di piccolo taglio, come alici, mazzoni, retunni o vope. Anche qui elementi ingiustamente considerati poveri che contengono però tutto il sapore del nostro meraviglioso mare.
La frittura viene fatta passando il pesce nella farina di semola, quindi friggendolo rapidamente nell’olio bollente e poi asciugandolo su carta assorbente. La frittura di pesce va mangiata caldissima (frijenno magnanno, è il modo di dire tipico napoletano).